Contratti. Sottoscritto Il Rinnovo Per I Lavoratori Delle Misericordie

Contratti. Sottoscritto Il Rinnovo Per I Lavoratori Delle Misericordie

Sottoscritto l’accordo per il rinnovo del contratto Misericordie. A darne notizia sono Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, specificando che l’intesa è stata raggiunta ieri a Firenze tra sindacati e la Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia e manifestando “soddisfazione rispetto al risultato raggiunto, sia perché si è riusciti ad ottenere un incremento economico tabellare pari a quello ottenuto in Anpas (85 euro sul livello C3), sia perché sono state gettate le basi per avviare una trattativa che possa consentire di giungere alla sottoscrizione di un contratto unico con Anpas per il triennio economico 2020-22”. I sindacati, inoltre, ringraziano le lavoratrici e i lavoratori per il sostegno dimostrato per tutto l’andamento della difficile e lunga vertenza.

In sintesi, riportano Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, i contenuti dell’accordo sono: “rinnovo contrattuale riferito al triennio 2017-2019; mantenimento dell’impianto normativo dell’attuale Ccnl al fine di poter giungere, in tempi rapidi, alla sottoscrizione di un Ccnl 2020-2022 che unifichi Misericordie ed Anpas; incremento tabellare di 85 euro lordi riferiti alla categoria C3 e riparametrati sulle altre categorie con decorrenza dall’1-5-2021; riconoscimento, al personale assunto prima del 1° gennaio 2020, di un importo, a titolo di una tantum, pari a 1200 euro lordi, parametrati sulla categoria C3, suddivisi in 4 tranches da 300 euro ciascuna, da corrispondersi nei seguenti mesi: luglio 2021, settembre 2021, novembre 2021, gennaio 2022; corresponsione, di norma in occasione delle festività natalizie 2021, e comunque entro il 15 febbraio 2022, di una quota pari a 200 euro, non riparametrate, sotto forma di buoni acquisto; sospensione del pagamento del premio di produttività, ex art.48 del Ccnl vigente, per l’anno 2021, in attesa della sottoscrizione del nuovo Ccnl 2020/22 con Anpas che dovrà regolare modalità di erogazione del premio e quantità economica. In caso di mancata sottoscrizione del Ccnl entro il 30/9/2022, sarà ripristinato il pagamento del premio secondo le quantità economiche attuali, sullo stipendio del dicembre 2022; istituzione di una Commissione paritetica entro il 30/9/21, che avrà il compito di armonizzare l’istituto della previdenza complementare come già istituita e normata dal Ccnl Anpas 2017-2019”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.